Un anfiteatro di colline e vigneti

L’azienda Agricola Montalbera nasce all’inizio del ventesimo secolo in un territorio compreso fra i comuni di Grana, Castagnole Monferrato e Montemagno.

Montalbera si estende su 175 ettari vitati tra Monferrato e Langhe

Gli inizi

Verso la metà degli anni ottanta, la famiglia Morando, adotta una politica di espansione non ancora ultimata, con l’acquisizione di terreni confinanti e l’impianto diretto di nuovi vigneti, prevalentemente a Ruchè. Oggi l’azienda è circondata da vigneti di proprietà disposti in forma circolare a corpo unico in posizione interamente collinare, con esposizioni diverse e suoli che vanno dall’argilloso al calcareo.

Tra Monferrato e Langhe

Una delle peculiarità che da sempre distingue Montalbera nel panorama piemontese è quella di essere una realtà a cavallo tra le due grandi zone vinicole del Piemonte: il Monferrato e le Langhe.

I nostri vigneti

Castagnole Monferrato

Piemonte - Monferrato

Castagnole Monferrato

Legenda

A – CALYPSOS Vino bianco
B – SOLO ACCIAIO Barbera d’Asti DOCG
B1 – LA BRIOSA Barbera del Monferrato DOC
B1-B2 – CUVÉE BLANCHE Spumante Extra-dry
C – LA TRADIZIONE Ruchè di Castagnole Monferrato DOCG
D – LACCENTO Ruchè di Castagnole Monferrato DOCG
D – LACCENTO Passito di Ruchè

D – GRAPPA DI RUCHÈ
E – LIMPRONTA Ruchè di Castagnole Monferrato DOCG
F – GRIGNÈ Grignolino d’Asti DOC
H – LEQUILIBRIO Barbera d’Asti DOCG
H2 – NUDA Barbera d’Asti DOCG Superiore
I – VEGAN Ruchè di Castagnole Monferrato DOCG
L – CUVÉE ROSÉ Spumante Brut

Le vigne ricoprono sei intere colline mentre nel fondovalle trova spazio la coltivazione della tipica nocciola piemontese. I vigneti hanno età variabili dai 7 ai 30 anni, la forma di allevamento è il guyot basso e ogni operazione colturale è eseguita a mano.

Ben 82 ettari sono impiantati a Ruchè, corrispondenti al 60% dell’intera denominazione. Le altre varietà impiantate sono Barbera d’Asti, Grignolino e Viognier. 

Castiglione Tinella

Piemonte - Langa

Castiglione Tinella

Legenda

A1 – SAN CARLO Moscato d’Asti DOCG
B3 – CUVÉE BLANCHE Spumante Extra-dry

15 ettari di vigneti in un unico appezzamento, posti a 408 m.s.l ed impiantati a Moscato d’Asti. Le radici della famiglia Morando partono da qui, da queste vigne nel cuore delle Langhe.

Viticoltura

Una tradizione di famiglia

Le radici

La famiglia Morando affonda le proprie radici nelle Langhe e questo legame non poteva non esprimersi in vigna e in cantina. Castiglione Tinella, luogo di origine del capostipite Enrico Riccardo Morando, ospita circa 15 ettari di vigneti impiantati a Moscato d’Asti. Ed è da questi vigneti che Montalbera produce il Moscato d’Asti DOCG San Carlo che prende il nome dall’antica chiesetta di San Carlo che si trova a pochi metri dalla casa natale del capostipite di famiglia.

Chiesetta di San Carlo a Castiglione Tinella

Rigore e progettualità.
Interpretazione e terroir.

Il "vino frutto"

Da generazioni la famiglia Morando crede e investe nella viticoltura piemontese e da anni si dedica con passione alla valorizzazione dell’autoctono Ruchè.

E grazie a questo impegno costante, oggi Montalbera si pone di diritto tra le grandi realtà vinicole del Piemonte. Le fondamenta di questo successo risiedono in valori solidi e riconoscibili che si traducono con grande chiarezza nei vini prodotti dall’azienda.

Rigore e progettualità. Interpretazione e terroir. Queste sono le basi della filosofia produttiva Montalbera. Un pensiero che mette al centro di tutto il vino frutto, esaltando le grandi peculiarità dei vigneti, interpretandone le caratteristiche e declinandole in modi diversi, dall’acciaio al legno, dalla sovra-maturazione all’appassimento, così da valorizzare al meglio la sfaccettata personalità di ciascun vitigno.

Entra nel mondo Montalbera

Riceverai notizie in anteprima, immagini dietro le quinte e inviti esclusivi a eventi e degustazioni!

Riceverai notizie in anteprima, immagini dietro le quinte e inviti esclusivi a eventi e degustazioni!