News ed Eventi

Düsseldorf: TRE BICCHIERI GAMBERO ROSSO e PROWEIN 2017

Pubblicato il

Düsseldorf: TRE BICCHIERI GAMBERO ROSSO e PROWEIN 2017

Vi aspettiamo a Düsseldorf ai TRE BICCHIERI il 18 marzo e al PROWEIN dal 19 al 21 Marzo 2017.

 


MONTALBERA CONQUISTA TUTTI
 

I 3 BICCHIERI DEL GAMBERO ROSSO AL RUCHÈ LA TRADIZIONE 2015 DI CASTAGNOLE MONFERRATO RAPPRESENTANO IL PRIMO GRANDE RICONOSCIMENTO ALLA DENOMINAZIONE. 

MIGLIOR VINO ROSSO ITALIANO IN ASSOLUTO IL RUCHÈ LACCENTO 2015 CON I 99 PUNTI DELL’ANNUARIO DEI MIGLIORI VINI ITALIANI DI LUCA MARONI.

 OTTIMI RISULTATI ANCHE PER LA BARBERA D’ASTI LEQUILIBRIO 2013: MEDAGLIA D’ORO AL BERLINER WEIN TROPHY E 96 PUNTI SULL’ANNUARIO DEI MIGLIORI VINI ITALIANI DI LUCA MARONI.

 

Con l’aiuto della fantastica vendemmia 2015 la denominazione Ruchè di Castagnole Monferrato d.o.c.g. conquista per la prima volta i Tre Bicchieri e lo fa grazie a Montalbera, azienda portabandiera della denominazione che, con la sua etichetta Ruchè di Castagnole Monferrato DOCG LA TRADIZIONE “svetta in eccellenza” su tutti, conquistando i TRE BICCHIERI e dando storicità alla denominazione.

“È con estremo piacere che riceviamo questo importantissimo riconoscimento” – dichiara Franco Morando, “I TRE BICCHIERI ROSSI sono un risultato meritato che arriva dopo quasi un decennio di attesa e che ricompensa tutti noi del quotidiano lavoro, passione e dedizione al mondo enologico piemontese e nello specifico al continuo studio qualitativo sul vitigno Ruchè. La mirabile costanza qualitativa e la serietà professionale e di continuo studio ed evoluzione sull’autoctono Ruchè ci ha portato ad essere i primi produttori della denominazione a ricevere i TRE BICCHIERI sul vitigno Ruchè. Siamo orgogliosi di essere ambasciatori del Ruchè nel mondo”.

 

Il Ruchè di Castagnole Monferrato, autoctono raro del Piemonte, viene prodotto in una ristretta area del Monferrato Astigiano, in soli sette comuni con al centro Castagnole Monferrato che si distingue tra tutti per le sue colline vocate ai raggi solari. Terreni calcarei, asciutti, che rendono il territorio ottimale per la coltivazione di questo prezioso autoctono.

Da tempo immemorabile solo presente dell’area di Asti è a tutti gli effetti un vitigno astigiano per secolare acquisizione. Con l’annata 2010 viene concessa la DOCG, ulteriore riconoscimento alla grande qualità di questo raro autoctono.

 

Ruchè DOCG La Tradizione 2015.

La Tradizione 2015è un autoctono raro del Piemonte, 100% lavorato in purezza. Di colore rosso sgargiante con riflessi violacei in gioventù, tendente al granato con l’affinamento. Aromatico con belle note varietali di rosa e di frutti rossi e un’affascinante nota speziata di pepe, mentre il palato è ricco di polpa, con un lungo finale di carattere e dalla morbidezza proverbiale. Armonicità ed eleganza unite a struttura in un equilibrio di piacevolezza infinito.

 

Ruchè DOCG Laccento 2015

Con un giusto e severo diradamento delle uve nei primi mesi estivi, effettuando un’attenta cernita di uve in sovra-maturazione, con un “piccolo” blend di uve appassite direttamente in vigna, MONTALBERA mette “LACCENTO qualitativo” sulla É di Ruchè.

Colore rosso rubino intenso con riflessi violacei, profumo intrigante con sentori floreali, note di petali di rosa e frutti di bosco. Gusto delicato e intenso al tempo stesso, piacevolmente aromatico, morbido ed elegante.

Laccento è stato appena insignito dei 99 punti, il massimo dei voti, dall’Annuario dei Migliori Vini Italiani del sensorialista Luca Maroni che lo ha riconosciuto “Miglior vino rosso in assoluto”.

 

Barbera d’Asti DOCG Lequilibrio 2013

La Barbera d'Asti DOCG Lequilibrio nasce con la vendemmia del 2008. Frutto di una sapiente e sempre migliore maturazione delle uve e dell’utilizzo delle migliori tecniche in cantina. Una barbera che nasce dalle “vigne vecchie” con una vendemmia in leggera sovra-maturazione per cercar di stemperare l’acidità imponente tipica dei Barbera. L’appellazione LEQUILIBRIO deriva da uno studio attento di “EQUILIBRIO” in legno tra barriques, tonneaux e botti grandi.

Rosso rubino intenso, al naso esprime una certa intensità grazie a note di piccoli frutti rossi in confettura, di tabacco e di cuoio. In bocca è potente, austero, caratterizzato da una buona acidità a contrastare una certa morbidezza, chiudendo in armonicità con un finale di grande piacevolezza sul frutto.

Il Gambero Rosso ha dato 1 Bicchiere a questa Barbera e l’Annuario dei Migliori Vini Italiani del sensorialista Luca Maroni 96 punti. Un grande riconoscimento è arrivato oggi con la medaglia d’oro al Berliner Wein Trophy.

 

Da sei generazioni, la famiglia Morando crede e investe nella viticoltura piemontese. Da anni si dedica con passione alla valorizzazione dell’autoctono Ruchè. Grazie a questo impegno costante, oggi Montalbera si pone di diritto tra le grandi realtà vinicole del Piemonte. Le fondamenta di questo successo risiedono in valori solidi e riconoscibili che si traducono con grande chiarezza nei vini prodotti dall’azienda. Rigore e progettualità, interpretazione e terroir: queste sono le basi della filosofia produttiva Montalbera. Un pensiero che mette al centro di tutto il “vino frutto”, esaltando le grandi peculiarità dei vigneti, interpretandone le caratteristiche e declinandole in modi diversi, dall’acciaio al legno, dalla sovra-maturazione all’appassimento, così da valorizzare al meglio la sfaccettata personalità di ciascun vitigno.

 

 

www.montalbera.it